Blog Interviste Musica

Antonio Pisanello – Dalla Puglia a Brescia

” Quando sai che il tuo futuro è un dono non puoi restare inerme allora apri il cielo e vola finché puoi “

Antonio Pisanello è un cantautore italiano di origini pugliesi, nato da genitori salentini, vissuto a Bari e attualmente trasferitosi a Brescia per motivi di lavoro. Sin da piccolo appassionato di ogni genere di musica, ha frequentato lezioni di canto studiando diversi stili dal rock alla lirica e dal jazz al pop. Si è esibito in diversi eventi e manifestazioni calcando vari palcoscenici della Provincia di Bari.

Cantare nella sua vita diventa una necessità per curare ferite, per trovare la forza di reagire e di rialzarsi dalle tante cadute e per sprigionare questa enorme energia a tutti, condividendo il sentimento unico che ci lega, l’amore. Da questa energia nasce il primo inedito “Mettiamo in circolo l’amore”, con sonorità pop rock, brano con il quale nel 2019 partecipa alla manifestazione Area Sanremo tenutasi al Palafiori di Sanremo.

Questo brano è una preghiera rivolta a tutte quelle persone che stanno attraversando un momento particolarmente complicato della loro vita, incitandole a non arrendersi e a non lasciarsi andare allo sconforto, ma a trovare dentro se stessi la forza di risorgere dalle proprie ceneri. Una presa di coscienza del fatto che nella vita ci potranno essere tanti giorni bui, ma che con la forza dell’amore, la speranza non potrà mai spegnersi. Nel 2021, invece, con il brano “Coincidenze naturali” partecipa al Tour Music Fest, un brano con il quale chiede di non smettere di vivere nonostante in questa vita non sempre ci sia una spiegazione a tutto ciò che si vive e nonostante tutte le sovrastrutture che la società si è creata, e con le quali convive, dimenticando qual è la sua vera natura.

✍️ INTERVISTA

Cosa ti ha spinto a fare il cantante?

Il canto, sin da piccolo, è sempre stata per me una necessità, un modo di vivere e di esprimere le mie emozioni. Lo facevo più per me stesso che per gli altri, perché mi faceva stare bene, mi aiutava a superare i momenti difficili e perché mi faceva provare emozioni che nella vita difficilmente riuscivo a provare. Col tempo, ho capito la necessità di voler condividere anche con gli altri questo grande potere che ha la musica di essere un veicolo diretto di emozioni, e terapeutica per chiunque la ascolti. Volevo che la mia musica raggiungesse chi come me stava attraversando un momento brutto o difficile della vita, e magari ascoltandole parole o la musica delle mie canzoni potesse essergli di stimolo per trovare la forza dentro di lei per superare qualsiasi ostacolo, muro o avversità che la vita gli propone.

I tuoi hobby/interessi al di là della musica?

Le mie passioni oltre alla musica sono il nuoto, sport che pratico sin dall’età di 10 anni, i viaggi, i motori, la pittura, la lettura, la natura, gli animali, la moda, la storia, la poesia e il volontariato.

Come miglioreresti la scena Musicale ?

Cercherei di dare più spazio a generi musicali che ormai dal panorama musicale italiano sono praticamente quasi scomparsi. Amo tutti i generi di musica, e proprio per questo vorrei che ad ognuno di loro sia dato il giusto spazio e la giusta visibilità in modo da poter permettere agli ascoltatori di poter conoscere anche generi di musica che non ascolterebbero o che non hanno mai ascoltato e che invece li potrebbero sorprendere positivamente.

Come ti concentri prima di cantare?

Eseguo degli esercizi vocali che mi aiutano a scaldare la voce e a sciogliere la tensione.

A chi ti sei ispirato ?

Sono cresciuto con i grandi cantautori italiani, e quindi sicuramente, fonte di ispirazione sono: Franco Battiato, Lucio Battisti, Lucio Dalla, Fabrizio de Andrè, Domenico Modugno, Roberto Vecchioni, Ligabue, Zucchero e Vasco.

Come ti concentri per scrivere un brano?

Cercando di non concentrarmi, più mi concentro e più il foglio rimane in bianco. il più delle volte sono ispirazioni che giungono quando meno te lo aspetti, e in quei momenti devi essere rapido, afferrare quell’ispirazione e trasformarla in versi, nero su bianco, afferrando il più velocemente possibile la penna o lo smartphone e appuntandola, prima che sfugga e non torni più.

Quali sono i lati positivi nell’essere cantante?

Sicuramente la possibilità di poter trasmettere delle emozioni che possano essere di aiuto o di stimolo o che semplicemente possano far star bene una persona.

E quelli negativi?

Non ce ne sono

Perché il pubblico dovrebbe ascoltarti ?

Perché nella mia vita ho avuto tante gioie ma anche tanti dolori, da questi dolori sono riuscito ad uscirne grazie alla mia forza di volontà e all’affetto delle persone care che mi hanno dato la forza di reagire e di non mollare aiutandomi a rinascere più forte di prima. Ed è proprio questa energia che mi spinge a voler trasmettere un messaggio di speranza a tutte quelle persone che stanno attraversando un brutto periodo della loro vita, aiutandoli a non arrendersi mai, neanche quando tutto sembra perso e ogni cosa ti sembra inutile.

Saluta i tuoi Sostenitori

Un bacio e un abbraccio a tutti i miei sostenitori, vi ringrazio di tutto.

ANTONIO È UFFICIALMENTE UN CREATORE DI AE

Ascolta e sopporta Antonio anche su

💬 ANTONIO MERITA. A TE HA CONVINTO?

*Per commentare non è obbligatoria la registrazione.

20 Commenti

Non risulti registrato su AE, però diamo lo stesso la possibilità di supportare il creatore con i commenti senza che tu debba registrarti sul sito. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attiva le notifiche OK No grazie