Altoparlanti, casse, telefoni, auricolari bluetooth, computer, vecchi lettori musicali e chi più ne ha più ne metta. Ognuno di noi ha la necessità di ascoltare musica e, per farlo, adopera tutti i mezzi a sua disposizione: musica a palla quando si va in macchina, cassa a volume basso mentre si studia, o le abituali cuffie per non disturbare gli altri. Gli auricolari, però, rimangono da sempre lo strumento privilegiato per l’ascolto musicale proprio perché permettono all’ascoltatore di chiudersi nel proprio mondo, lasciarsi inondare dalla potenza musicale e costruirsi una piccola oasi privata, nella quale partecipano solo il soggetto e le proprie orecchie.

Da diverso tempo si parla della nuova tecnologia 8D che riguarda, in modo particolare, il mondo della riproduzione musicale tramite le comuni cuffiette.

Per tecnologia 8d si intende una nuova rivoluzione acustica che proietta la musica in un universo multidimensionale, come spiegato dalla definizione del tecnico del suono Andrés Mayo:

Si basa su una manipolazione di fase che impedisce al cervello di identificare da dove viene il suono. Ciò significa che grazie al lavoro di mix che si realizza per generare l’8d (la cui definizione si avvicina all’idea di musica 360° o binaurale) la mente umana entra in una specie di parco di divertimenti di suoni che vanno e vengono, e che regalano una sensazione di spazialità che approfondisce ancor di più quella vissuta con il suono stereo. In questo modo la musica (o almeno la sensazione che il suono genera) non rimane più circoscritta a due fonti sonore (lato destro e sinistro) bensì diventa uno spazio virtuale di forma sferica, dove si possono apprezzare stimoli che sembrano provenire da diversi angoli.

Come appena descritto, questa nuova riproduzione musicale funziona solo grazie all’ausilio delle cuffie e, nell’ultimo periodo, sono state condivise soprattutto sui social network, una serie di musiche 8D quali: Hallelujah dei Pentatonix o Bohemian Rhapsody dei Queen.

Spiegare a parole la rivoluzione insita in questa tecnologia è piuttosto complesso, motivo per cui l’unica dimostrazione può avvenire in maniera pratica. Una volta avviata la canzone, a qualsiasi volume essa venga riprodotta, si avverte una nuova spazialità sonora come se la musica si infondesse in tutta la stanza o provenisse appunto dall’esterno. Il suono balza da un orecchio all’altro e il cervello rimane particolarmente colpito inconsciamente, come se stesse assistendo a un concerto divulgato grazie a una serie di casse invisibili poste intorno a sé.

Sull’argomento è ancora presente molto scetticismo da parte di chi, in modo particolare, sostiene che questa tecnologia sia solo un inganno del nostro sistema sensoriale e che possa provocare anche dei danni alla salute. Ovviamente nulla di questo è ancora stato accertato e la tecnologia 8D è virale e ne è concessa la libera condivisione. In questo periodo di quarantena forzata, quindi, questa nuova rivoluzione musicale non può che essere ben accolta per lasciarsi influenzare e arricchire da qualche nuova esperienza sonora pronta a rompere la monotonia delle nostre giornate.

A proposito dell'autore

Letizia Breda

Mi chiamo Letizia, ho 21 anni e studio musica da quando sono piccola. Mi sono diplomata in un Liceo Musicale, in conservatorio e ora continuo a suonare e specializzarmi in pianoforte. Insegno musica, sto studiando diversi metodi di didattica musicale e a breve pubblicherò il mio primo singolo: "Pensieri". Suono principalmente repertorio classico e pop ma, grazie a un format che ho creato su instagram "Medley Improbabili" mi cimento anche nell'esecuzione di qualsiasi altro genere musicale. Non ho un genere preferito, ascolto e suono di tutto motivo per cui mi trovate proprio qui: sul primo grande portale dedicato a qualsiasi artista.

Post correlati

30 Risposte

  1. Avatar
    joker

    I have been examinating out some of your stories and i can claim nice stuff. I will surely bookmark your website. Melodie Bram Kurzawa

    Rispondi
  2. Avatar
    erotik

    Teach the younger players on other teams, or focus on helping the younger or more inexperienced players on your own team. Joella Arny Sarena

    Rispondi
  3. Avatar
    sikis

    I have recently started a site, the information you provide on this site has helped me tremendously. Thank you for all of your time & work. Blair Ferris Geerts

    Rispondi
  4. Avatar
    sikis

    Now I am ready to do my breakfast, later than having my breakfast coming again to read other news. Eyde Matthew Tager

    Rispondi
  5. Avatar
    erotik

    I’ve recently started a site, the information you provide on this site has helped me tremendously. Thank you for all of your time & work. Charyl Maurice Geiss

    Rispondi
  6. Avatar
    bahis

    Wow, this article is good, my younger sister is analyzing such things, thus I am going to convey her. Sadie Ole Lazos

    Rispondi
  7. Avatar
    bedava

    Hi, of course this piece of writing is actually good and I have learned lot of things from it on the topic of blogging. Pepi Ruben Eduardo

    Rispondi
  8. Avatar
    yify

    Wonderful post! We will be linking to this particularly great post on our site. Keep up the great writing. Maddy Feodor Mychael

    Rispondi
  9. Avatar
    bedava

    Wow, this paragraph is fastidious, my sister is analyzing these things, therefore I am going to inform her. Lolly Jock Saffren

    Rispondi
  10. Avatar
    torrent

    Are there any peer reviewed papers on this subject or any closely related topics? Thumbs up! I enjoyed your post. Thank you. Nice write up. Ame Braden Alphard

    Rispondi
  11. Avatar
    ucretsiz

    Valuable information. Lucky me I found your site by accident, and I am surprised why this coincidence did not came about earlier! I bookmarked it. Carole Luce Moyers

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata